CittàOggi aderisce all'
Sport
Dal Web, Oro europeo per Santini-Craciun nel C2, bronzo per Roson

01 Luglio 2013
Canoa velocità: successi azzurri a Poznam

Oro europeo per Santini-Craciun nel C2, bronzo per Roson

Dal Web Chi semina raccoglie. Ma per cogliere i frutti migliori c’è bisogno di tempo poichè la fretta molto spesso è traditrice. Lo sanno bene i pagaiatori azzurri del settore canadese il cui progetto creato ad hoc alcuni anni fa dà oggi nuovi, importanti risultati. Un C2 volante che sfreccia davanti agli squadroni del resto del mondo e vince l’oro. Mattia Roson che sui 200 si esprime in tutta la sua potenza mettendo al collo di bronzo. L’Italia saluta Poznan con due medaglie segnando un importante tassello verso il cammino che ci condurrà a Rio de Janeiro 2016.
L’Italia della canoa velocità chiude con un doppio acuto d’oro e di bronzo il campionato europeo di canoa velocità riservato alle categorie junior e under 23 di Poznan, in Polonia.
Nell’ultima giornata di gare le soddisfazioni arrivano dagli specialisti azzurri del settore canadese; l’oro e il titolo di campioni europei lo conquistano nel C2 500 under 23 Daniele Santini e Nicolae Craciun. I giovani azzurri fermano il cronometro sull‘1.43.893 passando per primi anche ai 250 metri e tenendo la testa fino alla fine. Alle loro spalle gli ucraini Vandiuk e Rybachok chiudono con un ritardo di 872 millesimi; terza posizione per la Russia di Khromov e Fedosenko staccati di 1.236. Più attardati Germania, Romania, Ungheria e tutti gli altri.
A completare la giornata di soddisfazioni per l’Italia e poi l’ottima prestazione di Mattia Roson nel C1 200 under 23 con l’azzurro che conquista il bronzo. Vince il russo Kraitor in 41.569 davanti al ceco Fuksa (+0.912) e al nostro Roson (+1.716) che sul traguardo precede il polacco Lubniewski.
Un doppio successo per la canoa italiana che arriva da un settore, quello della canadese, sul quale da tempo si è investito con un progetto iniziato diverse stagioni fa con la guida di Antonio Cannone, tecnico ed ex atleta di settore, la cui azione mirata ha permesso di conquistare le medaglie odierne. Medaglie che segnano un ulteriore inizio di un cammino grazie al quale oggi Craciun, Santini e Roson sorridono con le rispettive medaglie al collo.
Nono posto di finale per il K4 500 under 23 di Federica Nolè, Cristina Petracca, Agata Fantini e Irene Burgo. Identico piazzamento nella finale del K1 500 junior per Francesca Zonato; ottavo posto per il K4 500 junior di Barbara Saraceno, Giuliana di Bartolo, Elisabetta Maffioli e Marianna Ponziani.



CittàOggiWeb






Altri articoli da Dal Web
18 Luglio 2013 - Dal Web
18 Luglio 2013 - Dal Web
Altri articoli di Sport
18 Luglio 2013 - Dal Web
17 Luglio 2013 - Santo Stefano Ticino
17 Luglio 2013 - Busto Arsizio
Loading
Notizie in Rete
Annunci personali




La tua area riservata

Registrati gratis - Recupera i tuoi dati persi

Inserisci la tua Username >
Inserisci la tua Password ›



Focus


Ricevi CittàOggi - Pubblicità - Scrivi alla redazione - Lavora con noi

Guarda le VideoNotizie

Tutti i video